In forma con le sedute di sauna

In forma con le sedute di sauna

In Finlandia le saune rivestono un importante ruolo nella società, sin dal Medioevo. Per tante persone, sudare almeno una volta a settimana fa parte della quotidianità. I motivi alla base sono più che validi, visto l’effetto rilassante e i benefici per la salute. Frequentare regolarmente la sauna attiva la circolazione e depura l’organismo. Grazie alle temperature alte, i vasi sanguigni vengono dilatati, migliorando l’irrorazione sanguigna del corpo e con essa anche l’apporto di ossigeno al cuore e ai muscoli. L’inspirazione dell’aria calda accresce la produzione di sostanze immunitarie nelle mucose e rinforza dunque l’intero sistema immunitario. Inoltre, il calore aiuta a staccare la spina dallo stress quotidiano e favorisce una rigenerazione mentale.

Come usare correttamente la sauna

L’effetto pieno della sudorazione si sviluppa solo attraverso la successiva applicazione fredda. L’esposizione all’aria fresca raffredda i polmoni e accresce il contenuto di ossigeno nel sangue. Getti d’acqua, docce e bagni freddi dopo la sauna fanno in modo che i vasi sanguigni si restringano nuovamente. La circolazione si stabilizza e la frequenza del battito cardiaco diminuisce.

Per rinforzare l’organismo in modo ottimale si consiglia una sauna alla settimana. La sauna dovrebbe durare al massimo 15 minuti ed essere ripetuta due o tre volte. Tra una seduta e l’altra si consiglia di trascorrere le pause di 10-15 minuti all’aria fresca, dopodiché fare una doccia fredda e asciugarsi bene prima di entrare nuovamente in sauna, altrimenti la sudorazione viene ritardata inutilmente. Per permettere alla pelle di respirare liberamente è importante entrare in sauna senza fondotinta. Con la sauna, attraverso la pelle si perdono da uno a due litri di liquidi corporei, pertanto è fondamentale bere tanto una volta usciti.

Alternative alla sauna

Chi si sente poco bene oppure soffre di asma, di problemi venosi, di ipertonia o di problemi cardiaci, farebbe meglio a rinunciare alla sauna. In alternativa si possono fare bagni o docce alternati (ad esempio «applicazioni Kneipp» secondo Sebastian Kneipp). Dopo un bagno nell’acqua calda (dai 37 ai 39 gradi Celsius) di tre fino a cinque minuti si passa a un bagno di acqua fredda della durata di 10 – 20 secondi; l’alternanza tra le temperature deve avvenire in forma immediata, ossia senza interruzione. Questo cambio tra caldo e freddo va ripetuto tre volte. Iniziate sempre con il caldo e concludete con il freddo. Per l’applicazione in casa basta seguire lo stesso principio delle docce alternate.

Rilassamento e benessere

Sapevate che SWICA vi sostiene per le prestazioni di prevenzione nell’ambito del rilassamento e del benessere versando un contributo fino a 600 franchi nell’ambito delle assicurazioni complementari COMPLETA PRAEVENTA e OPTIMA? Maggiori informazioni: swica.ch/rilassamento