Le vitamine rafforzano le nostre difese immunitarie

Le vitamine rafforzano le nostre difese immunitarie

Il sistema immunitario serve a difendere il corpo. Impedisce inoltre che i tessuti vengano danneggiati dagli agenti patogeni e riconosce le sostanze dannose, neutralizzandole. Per far in modo che questi processi funzionino al meglio, il nostro corpo ha bisogno di essere alimentato in modo sano ed equilibrato. Altri fattori importanti sono un sonno e un’attività fisica regolari.

Vitamina A: per mucose sane

La vitamina A è molto importante per lo sviluppo delle cellule e dei tessuti. Una carenza di vitamina A può rendere secche le mucose e facilitare le malattie da raffreddamento.

Ecco gli alimenti che forniscono un buon apporto di vitamina A:
• uova
• prodotti derivati dal latte
• burro o margarina

Vitamina D

Una carenza di vitamina D può fare aumentare la predisposizione alle infezioni. Visto che nel corpo la vitamina D viene attivata unicamente con l’esposizione alla luce del sole è importante consumare alimenti con un alto tenore di vitamina D e soggiornare regolarmente all’aria aperta.

Ecco gli alimenti ricchi di vitamina D:
• latte
• rosso d’uovo
• pesce
• fegato

Zinco

Anche in caso di carenza di zinco la predisposizione alle infezioni aumenta. Lo zinco è quindi molto importante per un sistema immunitario forte. Lo zinco è presente soprattutto nei prodotti animali, ma è contenuto anche nelle leguminose e nelle noci.

Alimenti che sono buoni fornitori di zinco:
• carne bovina e suina
• carne di volatili
• uova
• prodotti derivati dal latte
• leguminose

Porre un freno ai radicali liberi

Le vitamine E e C nonché il minerale selenio hanno un effetto scudo contro i radicali liberi e i danni che provocano. I radicali liberi sono composti ossigenati aggressivi che possono formarsi nel nostro corpo a causa di uno stile di vita non sano, come nel caso di fumo, eccessiva esposizione al sole o stress. Un’alimentazione variata e sana aiuta il corpo a lottare contro i radicali liberi, rinforzando il sistema immunitario.

Vitamina E

Tutti gli alimenti con un alto tenore di acidi grassi polinsaturi (omega 3) contengono anche la vitamina E.

I migliori fornitori di vitamina E:
• olio di colza
• pesce
• noci

Vitamina C

Oltre a partecipare a difendere il corpo dai radicali liberi, la vitamina C svolge anche numerose altre funzioni. Una carenza di vitamina C può provocare stanchezza e irritabilità. Proprio per questo motivo nei mesi invernali è importante garantire al corpo un apporto sufficiente di questa vitamina. Ciò serve in particolare a ridurre il rischio di contrarre infezioni e a migliorare l’assorbimento del ferro.

Ottimi fornitori di vitamina C:
• verdura verde
• agrumi
• patate

Selenio

Il selenio oltre a essere utile nella lotta ai radicali liberi partecipa anche alla produzione degli anticorpi. Questa sostanza minerale detiene dunque un ruolo importante nella lotta agli agenti patogeni.

Ecco gli alimenti che forniscono selenio:
• pesce
• uova
• carne (in particolare le interiora)
• lenticchie
• asparagi
• noci del Brasile

Iodio

Il nostro sistema immunitario ha bisogno dello iodio per debellare batteri, funghi e virus.

Ottimi fornitori di iodio:
• pesce
• latte
• frumento

Mantenere ad alti livelli il sistema immunitario

Per contribuire a mantenere ad alti livelli il proprio sistema immunitario è molto importante un’alimentazione sana. Con un’alimentazione equilibrata secondo la piramide alimentare della Società Svizzera di Nutrizione è possibile coprire il fabbisogno di tutte le principali sostanze nutritive.

Per questo è così importante mangiare ogni giorno cinque porzioni di frutta e verdura e prediligere i prodotti di frumento integrale. Variate i vostri menù perché ogni alimento di colore differente può fornirvi sostanze nutritive diverse.

In particolari momenti della vita o se si seguono speciali regimi alimentari (come malattia, gravidanza, veganismo, malattie croniche o forte perdita di sostanze nutritive) può essere necessario assumere un supplemento di alcuni minerali o vitamine tramite appositi integratori alimentari, dato che l’alimentazione da sola non è in grado di fornirli a sufficienza. Discutete di questo tipo di situazioni con il vostro medico.